Piani di studio

L'Italianistica verte da un lato sullo studio della Letteratura Italiana e dall'altro sullo studio della Linguistica Italiana.
Lo studio della Letteratura Italiana si occupa della letteratura e della cultura italiana in generale, percorrendola nel suo sviluppo storico sulla base di esempi rappresentativi. Inoltre, lo studio della letteratura permette allo studente di prendere confidenza con terminologie e concetti specifici, relativi alla metrica, alla retorica e alla poetica, e di accostarsi alle problematiche della letturatura comparata, della narratologia e della teoria della letteratura.

 

Lo studio della Linguistica Italiana è caratterizzato da un orientamento descrittivo e da un orientamento teorico-esplicativo. Da un punto di vista descrittivo, si affrontano gli usi orali e scritti della lingua italiana in contesti storici e geografici diversi, considerando gli aspetti fonologici, morfologici, lessicali, sintattici, interpuntivi e testuali. Da un punto di vista teorico, si riflette criticamente sugli strumenti offerti dalla linguistica contemporanea per inserire i dati osservati all'interno di un sistema e per permetterne così una spiegazione.


Il 1° ottobre 2005 è entrato in vigore il nuovo piano di studio per l'Italianistica all'Università di Basilea. L'inizio della formazione accademica prevede un triennio chiamato Bachelor, seguito da un biennio definito Master.

Dopo aver conseguito il Master in Italianistica, esiste la possibilità di ottenere l'abilitazione per l'insegnamento dell'italiano nelle "Maturitätsschulen", frequentando una delle Alte Scuole Pedagogiche svizzere.